Go to Top

La Plastificazione Ecologica

Da sempre le aziende che utilizzano il prodotto stampato sia a scopi promozionali che per le realizzazioni delle confezioni, chiedono ai loro fornitori qualcosa che nobiliti lo stampato stesso.

Dagli inchiostri lucidi alla vernice fuori macchina alla vernice protettiva di macchina alla pastificatura lucida o opaca, soft touch, ecologica ecc.

Plastificare lo stampato anche per preservarlo è sicuramente una delle nobilitazioni più diffuse.

La plastificatura avviene accoppiando il foglio stampato con una pellicola trasparente.

Si tratta di una lavorazione che grazie al risultato finale ha avuto una notevole diffusione e quindi evoluzione negli ultimi 25-30 anni.

Fino a non molto tempo fa il film si otteneva dalla lavorazione di derivati del petrolio, ma grazie anche a una continua campagna di sensibilizzazione per la salvaguardia dell’ambiente, le aziende produttrici hanno sviluppato nuovi film derivati da fonti naturali e rinnovabili quali la cellulosa e amido, che a differenza di quelli derivati dal petrolio sono biodegradabili al 100%.

Inoltre, essendo la plastificatura un procedimento che usa delle colle sintetiche per far aderire il film allo stampato, sono stati introdotti sul mercato dei film denominati DRY che per aderire al foglio utilizzano il 60/70% in meno di materiale collante.

Infatti, in questo tipo di plastificazione si stende uno stato leggerissimo di adesivizzante sul film che all’atto della plastificazione andrà fatto aderire tramite una calandra riscaldata.

Le macchine per questo tipo di lavorazione, infatti, non hanno più il gruppo colla come le macchine tradizionali e quindi hanno un minor impatto ambientale.

Esistono inoltre sul mercato macchine per plastificatura mediante un sistema di riscaldamento elettromagnetico.
Il cilindro calandra è riscaldato elettromagneticamente per induzione, non presenta nessuna resistenza elettrica interna e non ha alcun circuito di olio / acqua e, queste macchine non usano alcun tipo di colla o solvente che rilascino vapori o scarti di lavorazione nell’ambiente.

Grafiche MDM
Ufficio Commerciale

Lascia un commento