Go to Top

KEAT, quando l’etica incontra imprenditori e giovani speranze

Keat è stato uno dei progetti vincenti della Business Challenge indetto dall’Università di Bologna
con Grafiche MDM. Una soluzione per i ristoranti nel servire un pasto nel modo più igienico
possibile e soprattutto sostenibile. Il progetto è il frutto vincente del lavoro di quattro studenti
dell’Università di Bologna: Pasquale Patierno, Matteo Urbini, Michael Valentini e Luca Zani,
con il supporto del prof. Riccardo Silvi del Corso di Economia e Management del Campus di
Forlì, hanno realizzato un prodotto che permette di ridurre i tempi nell’apparecchiare la tavola.

KEAT è nato grazie anche alla collaborazione tra l’azienda Grafiche MDM e il Basement Club dell’Università di Bologna che hanno dato la possibilità agli studenti di mettere in pratica nozioni teoriche apprese in aula creando una competizione sana e sfidante.
Keat si presenta come una pratica tovaglietta portaposate ma in realtà è un prodotto realmente rivoluzionario poiché rappresenta una soluzione sicura ed igienica quindi non solo contro il Covid.

Inoltre dimezza i tempi di preparazione della tavola, è ecosostenibile, plastic free, biocompostabile ed è completamente personalizzabile/brandizzabile. L’uso del keat ti permette inoltre di sparecchiare in un attimo e di gettare tutto nell'umido. Da non trascurare che non serve avere o utilizzare il lavaggio e se ben utilizzato ti permette di accrescere gli introiti, servendo più gente ma senza inquinare. Perfetto no?

Ma a chi è ricolto Keat?
Il target di questo prodotto è molto vasto, praticamente tutte quelle attività ristorative che mettono in primo piano la propria sicurezza e quella dei loro clienti e, allo stesso tempo, hanno la necessità di apparecchiare velocemente e sbarazzare la tavola in un attimo contenendo anche le spese del rifiuto essendo completamente ecologico e plastic free.

In particolare:
– Ristorazione con servizio di asporto e a domicilio soprattutto per il pranzo in ufficio
– Pizzerie con servizio al tavolo da asporto
– Catering che organizzano buffet all'aperto
– Fast food e chioschi di piadina
– Sagre e fiere

Per tutte queste attività è possibile, come detto in precedenza, personalizzare e brandizzare il prodotto, che rappresenta una novità assoluta a livello mondiale ed è stata brevettata dal nostro team.

Questo progetto è in linea con la nostra filosofia aziendale che si basa su un concetto etico ben definito. Per noi, in questo 'nuovo mondo', il tema della sostenibilità è oggetto di un’attenzione crescente e riguarda innanzitutto l’ambiente ma anche le diseguaglianze e la coesione sociale. Indubbiamente le preoccupazioni per la crisi climatica hanno contribuito ad aumentare in noi la sensibilità verso il nostro pianeta ma per noi di Grafiche MDM l’ambiente non riguarda solo il futuro del resto del mondo, ma soprattutto la dimensione locale, ossia il nostro comune, la nostra regione e la nostra nazione. Questo ci spinge a collaborare con i giovani perché sono il nostro futuro, ma ci stimola anche a mettere la nostra esperienza al servizio della collettività e delle piccole, medie e grandi realtà locali in modo da creare sinergie che abbiano come unico scopo: “più sostenibilità e meno sprechi” per rendere questo mondo, ogni giorno, un posto migliore.

Lascia un commento