Go to Top

La carta riciclata è davvero una scelta ecologica?

Il mio lavoro è scrivere. Articoli, libri, comunicati stampa. È un amore che nasce da quando ero bambino ed è indissolubilmente legato a quella magia che si materializza quando la carta viene bagnata dall’inchiostro. Hai presente? Si, credo che tu abbia ben presente quell’odore.

Basandosi sul proprio olfatto credo che molti di quelli che fanno il lavoro di “stampatore” siano in grado di capire la qualità della carta e forse dell’inchiostro usato.

Ma l’esperienza e la passione non possono percepire un’essenza che diviene giorno dopo giorno sempre più fondamentale per chi lavora nel campo della stampa e della comunicazione in generale: “L’etica”.

L’etica non ha un sapore e non ha una sua esteriorità; non puoi capire se una carta sia etica o meno, se un processo di stampa sia etico o infranga delle regole che ai giorni nostri diventano essenziali. L’etica è più simile a un sentimento, a uno stato emozionale che a qualcosa di empirico.

Prima di conoscere GRAFICHE MDM S.r.l. l’idea di avere tra le mani un libro stampato senza che venisse abbattuto neanche un albero mi dava una sensazione di benessere. Pensavo fosse la cosa più bella per uno che ama in egual misura i libri e la natura come il sottoscritto.

L’incontro con Carlo Manetti e Danilo Casadei mi ha aperto una finestra su un universo che non conoscevo e che è incentrato su una delle mie filosofie di vita, ossia: al di la del marketing e delle belle frasi sull’ecologia, quello che davvero conta è quanto il
procedimento per realizzare un prodotto inquini e quanto assicuri benefici ambientali e sociali, assicurandosi inoltre che tutto ciò venga certificato seriamente.

Ecco, questo procedimento è definito “certificazione FSC”. Una certificazione internazionale, indipendente e di parte terza specifica per il settore forestale ed i prodotti legnosi e non legnosi derivati dalle foreste.

In poche parole, per stampare un libro, un catalogo, o qualsiasi cosa di cartaceo, la FSC certifica che sono stati utilizzati procedimenti meno inquinanti possibili, nel rispetto dell’ambiente e del tessuto sociale coinvolto, partendo da una gestione responsabile delle foreste nel mondo.

Il lavoro, quando fatto con passione, è un atto di fede e, credimi, avere tra le mani un prodotto certificato FSC mi ha dato e continua ogni volta a darmi una sensazione di benessere che contagerà anche i potenziali clienti, fidelizzandoli ulteriormente. Perché sono convinto che l’etica nel lavoro sarà il bene più prezioso degli anni a venire.

Giovanni Scafoglio

Lascia un commento