Go to Top

8 marzo, donne e inclusività. Italia ultima in Europa

8 marzo e inclusività, L'inclusione non è di questo paese: una donna su tre esclusa dalla vita economica. Siamo tra gli ultimi in Europa.

In occasione dell’8 marzo è bene fare il punto sulla situazione relativa all’inclusività e in particolare all’inclusività legata al mondo delle donne in Italia

L’inclusione non è di questo paese: una donna su tre esclusa dalla vita economica

Il mercato del lavoro, invece, continua a penalizzare le donne in Italia: nonostante il lieve miglioramento del reddito femminile rispetto al passato, le donne hanno lavori più precari rispetto agli uomini; professioni meno retribuite e con più contratti part-time. La maternità, infine, incide in misura notevole sull’inclusione femminile nel mercato del lavoro e l’assenza di politiche a sostegno delle madri lavoratrici non aiuta a ottenere una reale parità di genere.

L’Italia: la meno inclusiva dell’UE

Il nostro paese, al 21° posto in classifica, registra una prestazione sufficiente, a livello globale, ma è, tra gli stati fondatori dell’UE, il meno inclusivo.
Per il futuro, Grafiche MDM auspica un miglioramento di questa condizione e per quanto ci riguarda faremo del nostro meglio per rendere le nostre politiche sempre più inclusive.
E nel farlo cogliamo l’occasione per ringraziare tutte le donne che ogni giorno sono al nostro fianco, in prima linea per rendere Grafiche MDM un’azienda sempre più all’avanguardia sotto ogni aspetto, inclusività compresa.

Grazie e buon 8 marzo a:
Antonella, Catia, Cinzia, Gaia, Hazel, Maria Letizia, Marinella, Michela, Monica, Monica, Rita, Sabrina, Samanta, Sara G, Sara L, Tania

Leggi anche:
Grafiche MDM e il Made in Italy

Lascia un commento